Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Vendite a distanza comunitarie a privati consumatori. Quando conviene applicare l’IVA in Italia

Le vendite a distanza intracomunitarie di beni spediti o trasportati a destinazione di un altro Stato membro UE sono soggette a IVA in Italia se il cedente, soggetto passivo stabilito nel territorio dello Stato, non è stabilito anche in un altro Stato membro UE e se l’ammontare complessivo, al netto dell’IVA, delle prestazioni di servizi elettronici e di telecomunicazione nei confronti di committenti non soggetti passivi d’imposta e delle vendite a distanza intracomunitarie di beni non ha superato nell’anno solare precedente 10.000 euro e fino a quando, nell’anno in corso, tale limite non è superato. Il cedente può optare per l’applicazione dell’imposta nell’altro Stato membro. Come scegliere?