Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Trust e tassazione in uscita: a chi spettano esenzioni e agevolazioni

Con la circolare n. 34/E/2022 sull’imposizione dei trust, l’Agenzia delle Entrate ha abbandonato il principio della tassazione “in entrata” per recepire quello della tassazione “in uscita”, con applicazione dell’imposta sulle successioni e donazioni al solo atto di attribuzione del patrimonio segregato ai beneficiari finali. Riconosciuta rilevanza fiscale al solo atto di attribuzione, l’eventuale concessione di esenzioni e/o agevolazioni non può che spettare ai beneficiari: ad esempio, qualora gli venga attribuito un bene immobile e al ricorrere dei presupposti, l’Agenzia riconosce al beneficiario la facoltà di richiedere l’applicazione delle agevolazioni prima casa, manifestando la propria volontà nell’atto di attribuzione; tuttavia, considera inapplicabili le agevolazioni previste per le persone fisiche e, in particolare, la regola del prezzo-valore.