Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Titolare effettivo: criterio residuale ad applicazione variabile?

Se i criteri della proprietà e del controllo non consentono di individuare univocamente il titolare effettivo, in caso di catene societarie in cui è necessario ricorrere al criterio residuale per l’identificazione del titolare effettivo per ciascuna società (sia controllata sia controllante), esso deve essere applicato in relazione alla controllata. È quanto emerge da Note e studi n. 8/2023 di Assonime, nonché dalle FAQ della Banca d’Italia, in linea con le indicazioni già fornite da CNDCEC, Notariato e CCIAA di Bologna. Questa impostazione deve però essere messa alla prova in casi particolari, quale è quello delle società a partecipazione pubblica: le conclusioni raggiunte non sono univoche.