Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Secondo acconto IRPEF: chi beneficia del rinvio al 2024

Arrivano i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sul rinvio del versamento della seconda rata di acconto delle imposte sui redditi, disposto dal decreto Anticipi. La circolare n. 31/E del 2023 precisa che possono usufruire della proroga le persone fisiche titolari di partita IVA che hanno dichiarato, con riferimento al periodo d’imposta 2022, ricavi o compensi di ammontare non superiore a 170.000 euro (anche se tenute a versare l’acconto in un’unica soluzione). Sono esclusi sia i contribuenti non titolari di partita IVA sia i titolari di partita IVA diversi dalle persone fisiche (ad esempio, le società di capitali e gli enti non commerciali).