Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Rinuncia all’agevolazione prima casa per mancato trasferimento della residenza. Come rimediare

Nel caso in cui il contribuente abbia acquistato un immobile richiedendo le agevolazioni prima casa e intenda rinunciare al beneficio per mancato trasferimento della residenza può scegliere fra tre diverse opzioni: se il termine non è ancora decorso, l’acquirente può revocare la dichiarazione di intenti formulata nell’atto di acquisto, pagando le imposte di trasferimento in misura ordinaria e i relativi interessi, senza applicazione di sanzioni; se il termine è già decorso, il contribuente decaduto dall’agevolazione deve versare le sanzioni avvalendosi del ravvedimento operoso; il contribuente che resti inerte e attenda la contestazione dell’Ufficio mediante atto di accertamento, è tenuto al versamento della differenza d’imposta, con gli interessi, delle sanzioni in misura piena. Qual è la soluzione più conveniente?