Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Rimborso IVA per non stabilito per acquisti in Italia anche con portale elettronico: in quali casi

Il soggetto passivo non stabilito può richiedere il rimborso IVA mediante la procedura del ”portale elettronico” purché ne ricorrano le condizioni ed in assenza di cause ostative all’erogazione dello stesso, così come individuate dall’articolo 38­bis2 del decreto IVA. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 449 del 20 ottobre 2023. In particolare, la richiesta di rimborso trimestrale può essere presentata a partire dal primo giorno del mese successivo al trimestre di riferimento fino al 30 settembre dell’anno successivo. Quella annuale può essere presentata a partire dal primo gennaio dell’anno successivo a quello oggetto della richiesta di rimborso ed entro il 30 settembre dello stesso anno.