Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Proroga contratti di locazione: come può essere versata l’imposta di registro

L’Agenzia delle Entrate, con una risposta fornita sulla rivista telematica FiscoOggi, chiarisce che, in occasione della proroga di un contratto di locazione pluriennale di un immobile ad uso abitativo, l’imposta di registro può essere versata, a scelta, per la singola annualità, quindi di anno in anno, o per tutto il periodo di durata della proroga.  
L’imposta, ricordano le Entrate, deve essere versata entro 30 giorni dalla scadenza del contratto o di una precedente proroga utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia (software RLI o RLI-web), tramite richiesta di addebito su conto corrente (in questo caso, insieme alla richiesta di addebito viene inviata telematicamente la comunicazione della proroga), oppure con modello F24 – Elementi identificativi (in questo caso va comunicata la proroga all’ufficio dove è stato registrato il contratto, presentando il modello RLI nello stesso termine di 30 giorni).