Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Phishing: continuano le false comunicazioni di incongruenze nelle liquidazioni periodiche dell’Iva

L’Agenzia Entrate torna ad allertare i contribuenti in merito a false comunicazioni che continuano a circolare riguardanti incongruenze nelle liquidazioni periodiche dell’Iva.
Le comunicazioni, che arrivano via e-mail:

hanno come mittente un indirizzo estraneo all’Agenzia delle entrate;
hanno come oggetto “Commissione di supervisione del registro tributario” oppure “Comitato per l’osservanza dell’anagrafe tributaria” oppure “Gruppo di vigilanza sul registro tributario” oppure “Gruppo di controllo del registro tributario”;
contengono riferimenti a presunte incoerenze relative alle liquidazioni periodiche Iva presentate “per il trimestre 2023”;
contengono un link apparentemente a dei documenti, ma che indirizza a un server tramite il quale viene effettuato il download di codice malevolo sul dispositivo della vittima;
hanno come firma “Direzione Nazionale Agenzia delle Entrate”.

Clicca qui per vedere degli esempi di comunicazioni.
L’Agenzia Entrate, che disconosce questa tipologia di comunicazioni, rispetto alle quali si dichiara totalmente estranea, invita i cittadini a cestinarle senza aprire allegati né tantomeno cliccare sui link in esse presenti.