Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Note di credito IVA nel caso di accordi transattivi: quando è possibile l’emissione oltre il termine annuale

Si applica il termine di un anno alle note di variazione IVA volontarie, che non dipendono, cioè, da eventi estintivi del contratto originario, bensì da un “semplice accordo” di “mutuo dissenso” fra le parti contraenti. È possibile disapplicare il medesimo limite temporale qualora intervenga un accordo transattivo a composizione di una documentata controversia, anche solo potenziale, riguardante il corretto adempimento delle obbligazioni contrattuali assunte dal cedente del bene o dal prestatore del servizio, i principi di effettività, neutralità e proporzionalità dell’imposta impongono di consentire la rettifica dell’operazione anche oltre il termine annuale. Con la Norma di comportamento n. 222 l’AIDC ha analizzato la problematica dei termini per l’emissione delle note di credito iva nel caso di accordi transattivi.