Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

L’Agenzia delle Entrate allerta i forfetari

I contribuenti che per l’anno 2021 hanno applicato il regime forfetario stanno ricevendo messaggi di alert dall’Agenzia delle Entrate a seguito della (presunta) mancata indicazione degli elementi informativi obbligatori da inserire nell’apposito prospetto del quadro RS. Le informazioni ivi richieste hanno natura meramente indicativa, non rilevando nella determinazione del reddito imponibile né dell’imposta sostitutiva che i forfetari determinano nell’apposito quadro LM. In molte circostanze, inoltre, si tratta di informazioni che l’Agenzia già possiede. E la legge delega fiscale ha ulteriormente rafforzato il divieto per l’amministrazione finanziaria di richiedere ai contribuenti dati e informazioni dei quali è già in possesso. In tale situazione i destinatari delle comunicazioni dovranno attentamente valutare l’entità dell’omissione compiuta e la necessità, o meno, di procedere all’invio (sia pure entro il 30 novembre 2024) di una dichiarazione sostitutiva che avrà come unica modifica proprio il prospetto informativo contenuto nel quadro RS del modello Redditi 2022 PF.