Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

IRPEF-IRES: la delega fiscale muove i primi passi

Tra le principali novità della riforma IRPEF-IRES spicca la riduzione degli scaglioni IRPEF, con accorpamento delle prime due aliquote in vigore in un unico scaglione di redditi fino a 28.000 euro, che sarà assoggettato all’aliquota del 23%: risparmio massimo di 260 euro per i redditi da 28.000 euro in su. Riviste anche le detrazioni IRPEF per i redditi di lavoro dipendente e assimilati, che vengono innalzate a 1.955 euro. I titolari di redditi soggetti all’IRPEF di importo superiore a 50.000 euro vedranno ridursi l’ammontare delle detrazioni spettanti per gli oneri detraibili al 19% di un importo pari a 260 euro. Per i redditi d’impresa e di lavoro autonomo si prevede una super-deduzione del costo per lavoro dipendente incrementale. Per stemperare gli effetti dell’agevolazione sul gettito erariale si prevede l’abrogazione, sempre per un solo esercizio, dell’ACE.