Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Inizio dell’attività lavorativa: collaborazione continuativa o regime forfetario?

Quando si intraprende un’attività di collaborazione con un’impresa, al di fuori di un rapporto di lavoro dipendente, può porsi la questione su quale sia la formula migliore, per entrambe le parti, tra la collaborazione continuativa e il regime forfetario. La risposta non dipende solo dai risparmi fiscali: ad esempio, il collaboratore non deve avere una partita IVA e non è soggetto a determinati adempimenti perché i redditi percepiti dai collaboratori sono disciplinati come quelli del lavoro dipendente (è l’impresa committente a versare le imposte e i contributi dovuti e a effettuare le trattenute dal corrispettivo da versare al collaboratore). Come scegliere l’opzione più conveniente?