Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Imposta di bollo negli appalti: le nuove regole per calcolo e versamento

In base al nuovo Codice degli appalti, l’imposta di bollo va determinata in base a un sistema a scaglioni crescenti in proporzione all’importo massimo previsto dal contratto, comprese eventuali opzioni o rinnovi, con esenzione per i contratti di importo inferiore a 40.000 euro. Nella circolare n. 22/E del 2023, con cui l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alle nuove modalità di calcolo e versamento dell’imposta di bollo, si chiarisce che per “importo massimo previsto nel contratto” si intende il corrispettivo complessivamente previsto nello stesso, al netto dell’IVA. Le nuove regole si applicano per bandi e avvisi pubblicati dopo il 1° luglio 2023. Nuove indicazioni sono arrivate, da ultimo, con la risposta a interpello n. 446 del 2023.