Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Il diritto tributario avrà (finalmente) la forma di un vero Codice?

Quale forma avrà il diritto tributario che il Governo è stato appena delegato di riformare? La legge n. 111/2023 prevede che entro il prossimo anno le disposizioni fiscali saranno riordinate in Testi Unici; un’attività che richiederà delicate scelte di modifica, correzione e integrazione del tessuto normativo esistente. Ancor più significative saranno le innovazioni derivanti dall’attività di codificazione: entro i prossimi cinque anni è attesa l’emanazione di un Codice, articolato in una parte generale, che dovrebbe recepire i princìpi dello Statuto dei diritti del contribuente e disciplinare gli istituti comuni del sistema fiscale, e in una parte speciale, contenente la regolamentazione delle singole imposte. Tuttavia, poiché il Codice di futura introduzione sarà destinato ad assumere un ruolo centrale nel nostro ordinamento, l’opera di “consolidamento normativo” affidata all’Esecutivo avrebbe dovuto essere presidiata nella legge delega da principi e criteri direttivi di maggior dettaglio, che mancano. L’importante è non mancare all’appuntamento.