Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Dall’acconto IRPEF al riversamento del bonus R&S: la mappa delle novità del decreto Anticipi

Nuovo calendario per il versamento della seconda rata di acconto delle imposte dirette: solo per il 2023, le persone fisiche titolari di partita IVA che nel periodo d’imposta precedente dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore a 170.000 euro, possono effettuare il relativo versamento entro il 16 gennaio dell’anno successivo, oppure in cinque rate mensili di pari importo, a decorrere dal mese di gennaio, con scadenza il 16 di ogni mese. Si tratta di una delle misure previste dal D.L. n. 145/2023, collegato alla Manovra 2024, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 244 del 18 ottobre 2023. Il decreto proroga al 30 giugno 2024 il termine entro cui le imprese possono aderire alla procedura per il riversamento del bonus R&S e istituisce un nuovo contributo di solidarietà per l’anno 2024.