Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Criptovalute: conviene aderire alla regolarizzazione?

La legge di Bilancio 2023 ha previsto la possibilità di regolarizzazione le cripto-attività e i relativi redditi, di cui è stata omessa la dichiarazione, mediante istanza da presentare entro il 30 novembre 2023. La regolarizzazione prevede il pagamento di un’imposta sostitutiva nella misura del 3,5% e di una sanzione pari allo 0,5% del valore delle cripto-attività/cripto-valute. Per valutare la convenienza della regolarizzazione è necessario ricordare che la sanatoria non consente di applicare, sulle sanzioni, il cumulo giuridico (che, invece, deve essere applicato, se più conveniente, in sede di accertamento). Inoltre, in caso di regolarizzazione il contribuente deve dimostrare la liceità della provenienza delle somme.