Studio Raccuglia

logo-commercialisti-promo

STUDIO FISCALE E TRIBUTARIO
ROMA E NAPOLI

Conciliazione in Cassazione e mediazione abrogata: come sarà il nuovo contenzioso tributario

Potenziamento dell’informatizzazione e della firma digitale per gli atti processuali e le procure; possibilità della conciliazione anche in relazione alle liti pendenti in Cassazione; abolizione del reclamo e della mediazione; possibilità espressa di impugnare il rifiuto sulla richiesta di autotutela. Sono alcune delle novità previste dal decreto sul contenzioso tributario che il Consiglio dei Ministri del 16 novembre ha approvato in attuazione della delega fiscale. L’entrata in vigore delle diverse disposizioni avverrà in tre step: l’abolizione del reclamo e della mediazione decorrerà dalla data di entrata in vigore del decreto; le altre disposizioni si applicheranno ai giudizi instaurati, in primo e in secondo grado, con ricorso notificato successivamente al 1° settembre 2024, fatta eccezione per alcune disposizioni che si applicheranno ai giudizi instaurati, in primo e in secondo grado, a decorrere dal giorno successivo all’entrata in vigore del decreto.